Carriera: donne che odiano le donne

Donne vs DonneC’è solo l’imbarazzo della scelta. Sono parecchie le donne che non giudicano in modo positivo le loro colleghe che sono riuscite ad ottenere incarichi di potere e di prestigio nell’ambito delle aziende. Non si tratta di sfoghi causati da invidia o altri sentimenti di rivalsa.

Esistono testimonianze concrete che denunciano come la donna ai vertici sia ossessionata dalla competizione e in molti casi si comporti in modo scorretto e sleale, soprattutto con le altre donne.

Peggy Drexler, psicologa, attualmente alla Cornell University, ha studiato le differenze di genere, confermando questa teoria che comunque non è nuova. In passato, l’idea che una donna, una volta raggiunto il potere, fosse portata a ostacolare le altre, aveva anche una sua ragion d’essere considerate le condizioni difficili e gli ostacoli, spesso enormi, che la donna incontrava nel percorrere la sua carriera.

Oggi, questo fenomeno dovrebbe essere meno evidente, eppure, secondo una recente ricerca (Workplace Bullying institute),  il fenomeno continua e l’80% delle prepotenze delle donne sono proprio rivolte ad altre donne. La stessa Lella Golfo, fondatrice e presidente della Fondazione Bellisario, oltre che promotrice, insieme ad Alessia Mosca, della legge sulle quote rosa in Italia, ha affermato che stentava a riconoscere nelle donne il senso di solidarietà, e che, spesso, a questo sentimento si sostituivano quelli di invidia e antagonismo.

C’è naturalmente anche chi cerca di spiegare in altro modo questo fenomeno. Tutti abbiamo in mente degli stereotipi legati alla figura della donna che si vuole sempre altruista, generosa, gentile, sottomessa. Se ci imbattiamo in una donna che ha acquisito un certo potere ed è determinata, decisa, siamo portati ad interpretare il suo atteggiamento come aggressivo e dominante. Oltretutto, secondo alcuni psicologi, la donna al potere diventa per i sottoposti quasi una madre idealizzata e non è facile, a questo punto, giudicarla in modo obiettivo.

Certo, occorre fare qualcosa perché la donna e il potere non siano più visti come contraddittori. Forse a cominciare dalla scuola. Bisogna farlo soprattutto dimostrando con i fatti che anche le donne sanno gestire il potere e lo fanno nel modo migliore perché dotate di una marcia in più. Ne parleremo in un prossimo articolo.

Annunci

One thought on “Carriera: donne che odiano le donne

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...