Siate originali, magari eccentrici, e non ve ne pentirete!

L'eccentrico Adam Grant
L’eccentrico Adam Grant

Non so a voi, ma a me, personalmente,  non sono mai piaciuti i conformisti. E confesso che ne ho conosciuti tanti. Forse, la maggior parte delle persone. Per questo motivo, quando ho incontrato qualcuno che usciva dagli schemi non solo non l’ho respinto ma ho voluto saperne di più.

Ora uno scrittore americano, Adam Grant, professore della Wharton School, ha scritto un libro dal titolo “Originals” (edito quest’anno da Viking) che svolge un’analisi dei modelli di comportamento che nascono da una visione della vita diversa dal consueto, indipendente, slegata da atteggiamenti convenzionali o abitudinari, cercando di capire cosa rende i soggetti che si comportano in questo modo diversi e  in grado di “alimentare la creatività e guidare il cambiamento nel mondo”.

Secondo lo studioso, le persone originali non procedono per le strade che percorrono tutti gli altri, però non sono nemmeno ala ricerca di emozioni forti, di scariche di adrenalina. Sono solo persone che da bambini anziché “diventare animali di compagnia del maestro” hanno cercato di proporre idee senza dover rischiare nulla ma cercando di scegliere con libertà quelle che ritenevano più funzionali. Secondo Grant, quello che conta nell’originalità, infatti, non è tanto la generazione di nuove idee, quanto la capacità di scegliere tra le tante quelle più giuste. Gli originali non lavorano da soli, come geniacci isolati nella loro torre d’avorio, hanno bisogno di coinvolgere gli altri, di avere continui feed back.

I leader devono avere paura delle persone “originali” o invece possono trarne vantaggi? Grant sostiene che le persone non conformiste possono essere straordinariamente importanti per i leader che le sanno gestire nel modo migliore. E suggerisce tre modi per farlo.

In primo luogo, le persone originali vanno inserite non tanto per il loro atteggiamento esteriore che può apparire più o meno spregiudicato o disinvolto, quanto per il loro tipo di approccio alla realtà, per la loro cultura poco portata a conformarsi alle opinioni dominanti, di default, ma orientata piuttosto a difendere la diversità di pensiero. Valutando se questo contributo possa realmente tornare utile a un rinnovamento dell’azienda.

In secondo luogo, alla persona originale, dotata di spirito critico, potrebbe essere assegnato il ruolo di avvocato del diavolo. Che non significa inserire persone che svolgano questo compito come un’incombenza qualsiasi ma persone che credono fermamente nell’importanza della posizione che ricoprono e che non hanno paura di sfidare i colleghi, mettendoli in difficoltà, facendoli dubitare di se stessi, cercando di coinvolgerli, di far emergere le contraddizioni del loro lavoro.

In terzo luogo, i leader stessi dovrebbero imparare dalle persone originali a combattere gli atteggiamenti di conformismo, incoraggiando i collaboratori a esprimere pareri contrastanti. Naturalmente, questo può nascere solo se il leader sa esprimere con onestà i propri limiti e le proprie debolezze, favorisce il feedback e valuta in maniera positiva i collaboratori che esprimono critiche costruttive verso il proprio operato.

Fuori dalla valle senza uscita

“L’uomo deve farsi da sé le gambe per camminare e far cammino laddove non c’è strada. Per le vie consuete gli uomini vanno in un cerchio che non ha principio e non ha fine; vanno, vengono, gareggiano, s’accalcano affaccendati. Come le formiche. Certo per camminare che facciano, sono sempre là dov’erano, ché un posto vale l’altro nella valle senza uscita.”

Carlo Michelstaedter

Annunci

One thought on “Siate originali, magari eccentrici, e non ve ne pentirete!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...