Tra speranza e utopia, quale via d’uscita?

utopiaSono sempre un po’ scettico quando qualcuno parla di speranza. Della speranza come fiducia assoluta nella Provvidenza, più o meno divina, come atteggiamento passivo nell’attesa messianica di un futuro positivo o solo di qualche combinazione fortunata. Speranza che, in questo modo, diventa anticamera dell’illusione, fede non sostenuta da fatti concreti ma solo da ipotesi, in genere scarsamente verificabili, sogno ad occhi aperti, chimera che provoca delusioni continue.

Continua a leggere