Essere riconoscenti con chi ci sta intorno. Un leader non lo deve mai dimenticare

Il leader, in certi casi è così preoccupato di raggiungere gli obiettivi che si è prefissato per avere successo nella sua attività, che si dimentica di godersi il percorso che lo sta portando verso la sua meta e apprezzare lo sforzo di chi lo aiuta a ottenerlo.

Facendo così, rischia anche di dimenticarsi di coloro che gli sono vicini e che collaborano con lui nel suo progetto. E’ vero che queste persone sono pagate per l’attività che svolgono ma questo non significa che non sia necessario e, addirittura indispensabile, ogni tanto ringraziarli per il loro contributo e riconoscerne l’importanza.

Per mostrare gratitudine agli altri occorre però uno sforzo particolare. Spogliarsi di certi atteggiamenti egoistici e riuscire a concepire il lavoro che si sta realizzando come realmente è, cioè un contributo di energie, intelligenze, esperienze diverse e collettive che il leader è in grado di coordinare e convogliare con successo su un determinato obiettivo. Non un exploit personale.

In questa ottica, ecco che l’atto del ringraziare non rappresenta una mera formalità ma un comportamento sincero e spontaneo che riesce a coinvolgere in modo autentico i collaboratori, facendoli sentire parte integrante del progetto.

Oltretutto, solo chi saprà farlo bene, potrà poi, quando ce ne sarà la necessità, intervenire con la necessaria durezza dovendo segnalare mancanze o inadempienze gravi che rischino di farlo fallire.

Ma perché la gratitudine fa bene?

Secondo il sito di Michael Hyatt esiste una vera e propria scienza della gratitudine. Perché si è scoperto che ringraziare gli altri rende più felici, consente di raggiungere gli obiettivi sperati, rafforza le nostre relazioni, aiuta a mantenerci in salute, ci consente di vivere una vita più piena e produttiva.

Volete sapere quali sono i cinque benefici più importanti di chi sa gestire bene la gratitudine nei confronti dei propri simili? Ve li anticipiamo, ma se volete approfondire, potrete scoprirlo leggendo per intero l’articolo sul sito di Hyatt.

  • La gratitudine combatte lo stress
  • La gratitudine favorisce un buon rapporto emotivo con gli altri
  • La gratitudine facilita ogni tipo di relazioni umane
  • La gratitudine migliora il sonno
  • La gratitudine riconnette il cervello, fornendogli la giusta prospettiva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...