La logica del beduino

Estate, tempo di letture. Segnalo dal divertente romanzo “A bocce ferme” di Marco Malvaldi (quello del BarLume) una bella definizione di ciò che lui chiama la logica del beduino, cioè la legge del“branco”, vale a dire il comportamento di quelle persone che in gruppo fanno cose che da sole non farebbero mai.

La legge che stabilisce i comportamenti del branco si basa su quattro assiomi, partendo dal principio che il mondo si divide in amici e nemici.

  1. Il nemico di un mio amico è mio nemico
  2. Il nemico di un mio nemico è un mio amico
  3. L’amico di un mio nemico è mio nemico
  4. L’amico di un mio amico è mio amico (anche se è il peggior fetente sulla terra).

Questa è la logica del branco (o mafiosa?) per la quale l’uomo ha fatto le peggiori carognate sulla faccia della terra. Non si può negare che vi sia molto di vero in quel che dice il caustico Malvaldi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...