Self talk: tu parli con te stesso?

Quando vi accorgete che qualcuno parla da solo, una delle prime reazioni è pensare che non sia troppo sano di mente. Beh, se la pensate così, vi sbagliate di grosso, perché fior di ricerche confermano che parlare tra sé aiuta molto. Uno studio, svolto recentemente, conferma che l’auto-conversazione può favorire gli atleti e le loro prestazioni sportive.

I ricercatori ritengono che l’abitudine al self-talk serva per aiutare le persone a concentrarsi, bloccando le distrazioni e mettendo all’angolo il proprio ego. Certamente, occorre prima allenarsi facendo un training di auto-conversazione motivazionale. E questo sistema sembra che funzioni non solo per gli atleti ma anche per qualsiasi altra persona.

Sebbene la percezione sia spesso pensata come un processo esclusivamente mentale, non è vero che tutto si svolge nella nostra testa. Ci sono prove che la lingua, cioè una parola espressa a voce (alta o bassa, dipende dalle persone che vi stanno vicino), possa cambiare il modo in cui elaboriamo il mondo intorno a noi. Ne è convinta Erin Wildermuth, giovane scienziata che si occupa di questi problemi.

Più impariamo a conoscere il potere delle parole e le ripetiamo, dentro o fuori di noi, più possiamo ottenere grandi vantaggi: le parole possono essere utilizzate per rafforzare la nostra autostima, migliorare le prestazioni e autoregolare i nostri impulsi. Insomma, le parole hanno un grande potere.

Naturalmente quelle positive. Quelle negative hanno, al contrario, il potere di abbatterci. Chi fa del self-talk negativo, pensando in modo critico e ansioso, utilizzando uno sterile monologo interiore (rimuginare o ruminare) rischia di andare incontro a probabili fallimenti.

Se le parole influenzano in modo così forte le nostre prestazioni significa che la lingua in certi casi è più efficace del sistema visivo. Ne è convinto Gary Lupyan, professore alla University of Wisconsin-Madison.

E non dimentichiamo una cosa importantissima: “Uno dei vantaggi di parlare con te stesso è che sai che almeno qualcuno ti sta ascoltando“.

Una risposta a "Self talk: tu parli con te stesso?"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...