Mettere al centro le persone, per rilanciare le aziende

Negli ultimi anni nell’organizzazione delle imprese la logica gerarchica tradizionale sta subendo duri colpi. Controlli continui, regole, iter burocratici farraginosi sono diventati sempre più inconciliabili con l’idea di riconoscere alle persone che lavorano nelle aziende fiducia e rispetto, con l’intento di favorire in ognuno il proprio senso di responsabilità, autonomia, spirito collaborativo.

Continua a leggere

Annunci

Sappiamo mentire. E lo facciamo bene

Quante volte abbiamo letto articoli o libri che ci insegnavano tecniche efficaci per smascherare le persone bugiarde? Qualcuno avrà provato a metterle in pratica. Con risultati piuttosto deludenti, è giusto confessarlo, perché scoprire se una persona mente oppure è sincera è molto più difficile di quanto si possa immaginare.

Continua a leggere

Leadership collettiva o distribuita

Stralciamo da un articolo apparso sul blog di Pasquale Troianello, una interessante sollecitazione sul tema della leadership

Il Leader 4.0 dovrà sviluppare e equipaggiare come leader i suoi collaboratori e altre persone dell’organizzazione, guidandoli in una posizione in cui essi apprendono, si sviluppano e operano da soli (Trasformare l’organizzazione).

Continua a leggere

Come sarà il venditore del futuro? Il parere di 5 americani che “contano”

Con l’avvento della digital disruption sta cambiando il mercato e contemporaneamente cambiano le caratteristiche del venditore di successo. Quali saranno le salesman skills, tanto per usare il linguaggio anglofono più in voga, nei prossimi anni? Cinque personaggi americani, noti per la loro grande esperienza nell’ambito della vendita e non solo, lo spiegano, mettendo in discussione pregiudizi spesso radicati e proponendo delle visioni originali per il futuro di questa professione.

Continua a leggere

Collaboratori in crisi? Per saperlo, applicate il modello SCARF

A un certo punto della loro esperienza nell’ambito di una azienda, può succedere che i collaboratori vadano in crisi. Escludiamo dalle cause i fattori personali e vediamo che cosa può provocare un loro ridotto rendimento nelle prestazioni o quello che Isaac Getz chiama con una sorta di gioco di parole un «non impegno attivo».

Continua a leggere

Per favore, non chiamiamole risorse umane…

Abbiamo avuto l’opportunità di intervistare Isaac Getz, autore, insieme a Brian Carney. del libro “Freedom Inc.“, edito recentemente da Guerini Next, con un sottotitolo che è tutto un programma “Quando la libertà dei dipendenti fa il successo delle aziende“. In estrema sintesi, la tesi di base è che le imprese non possono più reggersi su sistemi gerarchici e piramidali – come capitava in passato e spesso ancora oggi – con decisioni calate dall’alto, attraverso una catena di comando, da responsabili, magari con ampie vedute, ma lontani dalla realtà del mercato.

Continua a leggere