Susan Fowler, la vera motivazione è un’altra cosa

Susan Fowler

La motivazione è un’energia positiva che aumenta la spinta a raggiungere gli obiettivi che ci siamo posti come traguardo da raggiungere, insieme alla creatività, alla produttività, alle prestazioni e al benessere mentale e fisico.

Susan Fowler sostiene che molti dei principi su cui si sono costruite le teorie della motivazione del passato sono sbagliati o carenti. Cita a questo proposito qualche autore come Skinner, teorico del comportamentismo (bastone e carota), McClelland (potere), Maslow (gerarchia dei bisogni).

Né, d’altra parte, possono bastare disciplina, determinazione e forza di volontà. A lungo andare possono rivelarsi addirittura controproducenti.

Non chiederti se sei motivato. Chiediti perché lo sei

Secondo la scrittrice, per capire la motivazione bisogna semplicemente partire da sé stessi, e non chiedersi tanto se si è motivati ma piuttosto perché lo si é. In realtà, non tutte le motivazioni sono uguali, le ragioni per cui ci si sente motivati determinano la qualità della propria motivazione.

Per capire meglio il concetto, fa un esempio semplice. Paragona la motivazione all’energia fisica. Quando si è giù di tono, molti si limitano a mangiare qualcosa di dolce o a prendere un caffè. Lo zucchero e la caffeina però hanno effetti a breve scadenza ed esauriscono rapidamente il loro beneficio, costringendoci ad assumerne ancora.

Se, invece, facciamo una colazione sana e nutriente, incameriamo energia positiva e vitalità che ci danno la giusta spinta per lavorare meglio, regalandoci una sensazione di benessere mentale e fisico.

In altri termini, l’energia fornita dai cibi “spazzatura” (dolci e caffè) è simile alla motivazione che viene alimentata da premi, incentivi, carriera, status, paura o vergogna: dura poco e non è in grado di produrre l’energia psichica necessaria per sostenere i progetti che si erano prefissati.

Da una motivazione di bassa qualità a una motivazione di alta qualità

Insomma, si tratta di motivazione di bassa qualità che riduce anche la creatività e la consapevolezza di chi vi fa ricorso. Gli ingredienti psicologici fondamentali che funzionano davvero, secondo la Fowler, sono:

  • La scelta. Riflettere sulla scelta che abbiamo fatto. Perché è importante quello che facciamo? Cosa ci ha spinto a prendere questa strada?
  • La connessione. Riflettere sul valore sociale di quel che facciamo. In che modo quello che facciamo è utile agli altri? Possiamo migliorare il nostro impegno per allineare sempre di più i nostri valori agli obiettivi che vogliamo raggiungere? Riconosciamo che tali obiettivi rispondono a uno scopo più elevato che riguarda anche coloro che ci circondano?
  • La competenza. Riflettere sul valore delle proprie capacità. Cos’è per noi la competenza? Riconosciamo le nostre capacità? Siamo in grado di individuarne i limiti e migliorarle? Consideriamo la nostra competenza uno strumento per sviluppare quella degli altri?

A seconda di quello che ognuno risponderà alle domande poste sopra, potrà verificare direttamente in quale tipo di motivazione si riconosce. L’Autrice ne individua sei. Le prime tre sono il livello più basso.

  1. Motivazione disinteressata (non ci sono valori in quello che facciamo)
  2. Motivazione esterna (gli unici valori che riconosciamo sono ricompense più o meno tangibili)
  3. Motivazione imposta (il senso che ci spinge a fare qualcosa è la paura, l’autorità, la vergogna)
  4. Motivazione allineata (il lavoro che facciamo soddisfa i valori nei quali crediamo)
  5. Motivazione integrata (ci identifichiamo nel lavoro che facciamo)
  6. Motivazione intrinseca (la corrispondenza con la finalità del lavoro nel suo complesso è completa)

Naturalmente queste considerazioni valgono a tutti i livelli, in particolare per la leadership. Questo skillset motivazionale, infatti, può essere utile a chiunque. Per approfondire, c’è il libro di Susan Fowler, “Master Your Motivation: Three Scientific Truths for Achieving Your Goals”, in uscita il 28 maggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...