Che tu possa trovare quello che stai cercando (e che quello che stai cercando possa trovare te)

Bob Chilcott

Un’opera musicale di Bob Chilcott (1954), intitolata I cinque giorni che cambiarono il mondo, ripercorre cinque episodi di fondamentale importanza per l’uomo: l’invenzione della stampa, l’abolizione della schiavitù, il primo volo a motore, la scoperta della penicillina, il primo uomo nello spazio.

Della scoperta della penicillina riportiamo il testo cantato dal coro. Le parole dell’autore sono importanti e sintetizzano il momento in cui uno scienziato (ma anche una persona comune) compie una scoperta. Spesso, ha un suo peso anche l’errore, ma sempre quel che conta è essere pronti, più che a scoprire qualcosa di nuovo, a farsi scoprire da esso:

Pensavo che ci fosse qualcosa di sbagliato, invece si rivelò giusto

A volte dove non avresti mai pensato potesse essere,

c’è quello che stavi cercando da sempre.

A volte è quello che stavi cercando a trovare te.

Ti auguro di trovare quello che stai cercando.

Ti auguro che quello che stai cercando trovi te!

 

Un augurio di cuore a tutti i nostri lettori

Una risposta a "Che tu possa trovare quello che stai cercando (e che quello che stai cercando possa trovare te)"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...