Siate più curiosi, avrete successo

Chi studia il futuro della leadership nell’economia digitale ad alto livello – come chi lavora presso il MIT Sloan Management Review e Cognizant – è concorde nel ritenere che la curiosità è uno dei comportamenti più importanti per il leader, alla stregua della fiducia e dell’integrità.

Alcune ricerche svolte su individui che possedevano elevate capacità hanno rilevato una qualità comune: la curiosità, definita come abilità di apprendimento catalitico. In altri termini, una curiosità sconfinata e continua, in grado di trasformarsi in risultati positivi per le loro aziende.

Non è vero che la curiosità è una dote innata, che si trova in natura nel nostro DNA. Può essere appresa, a condizione che esistano valide motivazioni per farlo. Peccato, però, che non esista un “corso di curiosità applicata”. Se la curiosità, come qualcuno dice, è simile a un muscolo, occorre esercitarlo continuamente. Come fare?

Il primo e unico passo è semplicissimo: fare e farsi sempre delle domande. E non accontentarsi di risposte banali. Bisogna chiedersi sempre perché e perché no, e non accettare le cose come sono o sono sempre state.

La curiosità riguarda la ricerca di nuove possibilità. Si tratta di reinventare i modelli di business e di esplorare nuovi modi di lavorare. Si tratta di cercare approcci creativi per risolvere i problemi più urgenti che affrontiamo, non solo come aziende ma anche come comunità. Si tratta di avere il coraggio di fallire e di non aver paura della parola fallimento.

I leader curiosi sono contagiosi, riescono a creare la giusta eccitazione nelle loro organizzazioni, stimolando i propri collaboratori a non accontentarsi di ciò che già esiste, ma spingersi oltre, con coraggio, sprezzo del pericolo e un po’ di piacere del rischio, alla ricerca perpetua di nuove idee, nuove prospettive, modi sempre migliori di cambiare le cose.

Su questi temi ha riflettuto Douglas A. Ready, che è docente senior di efficacia organizzativa presso la MIT Sloan School of Management, fondatore e CEO dell’International Consortium for Executive Development Research.

Sul tema della curiosità troverete molti articoli sul nostro blog.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...