Razze speciali di leader: dove contano gli aspetti più trasgressivi della personalità

Sono tanti i libri o gli articoli che cercano di svelare quali siano le caratteristiche che hanno portato al successo alcuni imprenditori. Di solito, si esaminano le skills principali che bene o male tutte le persone possiedono in partenza e che dovrebbero essere in grado di sviluppare al meglio per diventare leader di successo nel loro settore.

Nel libro che vi segnaliamo oggi e che si intitola “Rare Breed. A guide to success for the defiant, dangerous, and different” di Sunny Bonnell e Ashleigh Hansberger, vale l’esatto contrario.

Non parliamo di persone normali ma di persone che appartengono a “razze speciali”.

Vale a dire, di imprenditori che sono stati capaci di uscire dagli schemi, hanno mostrato e mostrano comportamenti anticonvenzionali, che possono addirittura sembrare ribelli e disadattati, eppure riescono grazie alla loro personalità, originale ma qualche volta addirittura border line, a sfruttare nel modo migliore i propri difetti, anche quelli che possono sembrare meno nobili o addirittura dannosi, o sanno rivalutare i propri vizi (che qualcuno si vergognerebbe di mostrare in pubblico) per trasformarli in superpoteri, in doti eccezionali che li rendono personaggi di successo, al di sopra di certi cliches ordinari.

Quindi, se pensate che per avere successo dovete reprimere o emendare certi vostri difetti, sbagliate di grosso. Secondo le autrici, al contrario, dovete farli diventare il vostro vero cavallo di battaglia.

Ma quali sono i difetti dei leader che da caratteristiche senza valore e addirittura dannose, secondo il comune punto di vista, potreste trasformare in oro?

Eccone un breve elenco (sono sette in totale), ma nel libro si potrà trovare una dettagliata descrizione per ognuno di essi, stilata dalle Autrici che sono eccellenti imprenditrici, titolari di un’agenzia pubblicitaria tra le più importanti negli USA, che si chiama “Motto” (il nome italiano di per sé offre una garanzia di creatività, e che si occupa di branding, promozione di marchi).

ribelle,

audace,

ossessionato,

passionale,

originale,

ipnotico,

emotivo

 Certamente, per cogliere i suggerimenti un po’ provocatori di Sunny Bonnell e Ashleigh Hansberger bisogna appartenere, come già detto, a delle “razze speciali”. Se qualcuno durante la sua attività vi ha detto che siete un tipo strano, imprevedibile, contrario allo status quo, se pensate di essere una persona che non sopporta la routine, se avete idee rivoluzionarie, se vi sentite ribelle: un tipo, insomma, che odia le regole e le tradizioni, allora avete buone possibilità di cogliere il senso del messaggio di questo libro e magari, chissà, trarne dei vantaggi duraturi in futuro.

Il libro, non ancora tradotto in italiano, è un saggio non ortodosso, decisamente provocatorio, adatto a persone che vogliono distinguersi dalla massa, che abbiano l’ambizione di guidare, creare, ispirare e provocare dei cambiamenti nella propria attività, non allineandosi ai soliti “imperativi categorici” del buon leader, ma muoiono dalla voglia di “sparigliare le carte”, mettendo in evidenza e, soprattutto, a frutto le parti più scomode e, persino, imbarazzanti della propria personalità.

Ma, attenzione, questa strategia è estremamente pericolosa e se in alcuni casi l’operazione ha portato al successo, in altri (la maggioranza?) ha portato al fallimento!

Naturalmente, il libro è anche un’operazione autocelebrativa per le due protagoniste che rivestono con orgoglio il ruolo di leader anticonvenzionali e se ne gloriano quanto basta. Lo si deve leggere in souplesse, con un po’ di ironia e un pizzico di incredulità. Ma senza sottovalutare il messaggio di fondo che comunque è spiazzante e fa capire che il successo lo si può trovare anche lontani dal solito trito e ritrito mainstream.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...