Il leader, il microscopio e lo shortermismo

Microscopi e telescopi sono strumenti che vengono utilizzati in contesti diversi da diverse discipline scientifiche per aiutare a comprendere e approfondire ciò che viene studiato. Cosa hanno a che fare con il compito del leader?

Entrambi gli strumenti forniscono una visione del mondo e possono aiutarci a capire qualcosa di più su come funziona. Come al solito, però, quello che conta è l’utilizzo che se ne fa. Il leader dovrebbe saperli usare entrambi nella sua attività, evitando di privilegiare uno a scapito dell’altro, pena un certo strabismo che potrebbe condurre fuori strada, e tenendo, comunque, sempre conto che il suo compito primario è quello di guardare lontano e indicare la strada ai suoi collaboratori.

Al di fuori della metafora, vediamo di capire la differenza tra questi due approcci.

Il microscopio è un dispositivo utilizzato per visualizzare oggetti molto piccoli ingrandendone l’immagine. Come leader, utilizziamo un microscopio per esaminare i dettagli di una situazione. La visione microscopica ci aiuta a capire cosa è successo e perché un certo sistema o processo non ha funzionato, consentendoci di identificare i problemi che sono emersi, in modo che possano essere corretti. Ricordiamo il vecchio detto: “Il diavolo sta nei dettagli”.

Questo però non deve confondere. Se il leader è costretto a mettersi troppo spesso al microscopio è molto probabile che coloro che operano nel team non siano stati all’altezza del loro compito. L’intervento del leader deve quindi considerarsi eccezionale e sintomatico di una situazione deficitaria e temporanea che si è venuta a creare nell’organizzazione.

Il telescopio, al contrario, ha la funzione di far apparire gli oggetti lontani nello spazio più luminosi, contrastati e grandi possibile. I leader autentici hanno questo scopo: guardare lontano, verso il futuro per avere un quadro più preciso di dove stanno guidando la loro azienda. Bisogna, però, prima di tutto, saper vedere, avere chiari i propri obiettivi, solo così lo scenario avrà un senso e potrà essere condiviso con i propri collaboratori.

Troppi leader, invece, trascorrono il loro tempo seduti in laboratorio al loro microscopio e dedicano poco tempo a utilizzare il telescopio per guardare cosa c’è all’orizzonte, perdendo la capacità di programmare a lungo termine. Si chiama shortermismo ed è un difetto molto grave.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...