Stefano Zamagni (3): vaccini, sviluppo umano integrale e speranza

Ecco la terza e ultima parte dell’intervento del professor Stefano Zamagni. Chi volesse consultare il testo integrale può farlo cliccando direttamente qui.

Il vaccino: bene salva vita, libero da brevetti

Ora, per rendere fruibile a tutti il vaccino, i governi devono renderlo disponibile gratuitamente; quanto a dire che i vaccini devono essere liberati da qualsiasi brevetto. Vuol questo significare che coloro che si dedicano alla ricerca, che richiede tempi lunghi e risorse ingenti, non dovrebbero essere risarciti dei costi sostenuti e non dovrebbero del pari ricevere un equo ritorno sugli investimenti effettuati? Certamente no. Significa piuttosto non consentire l’estrazione di profitti da monopolio all’impresa che avesse ottenuto il brevetto su un bene (il vaccino) la cui domanda non è espressione di libera scelta da parte degli utilizzatori, trattandosi di un bene salva vita.

Un’idea diversa di crescita, come sviluppo umano integrale

Stefano Zamagni

La pandemia da Sars2 (Covid-19) è una grande opportunità per lasciarsi alle spalle il sentiero di crescita finora percorso e per dare inizio ad un sentiero di sviluppo umano integrale. Non cogliere tale opportunità sarebbe un atto di grave mancanza di responsabilità. Essere responsabili, oggi, significa caricarsi sulle spalle il “peso delle cose” (res pondus), e non semplicemente non commettere reati o irregolarità varie. Quest’ultima è la responsabilità come imputabilità – si risponde delle conseguenze negative delle azioni che si compiono; la prima è la responsabilità come prendersi cura – si risponde per il bene che non si fa, pur potendolo fare. È di quest’ultima che c’è un grande bisogno nel nostro paese, soprattutto oggi.

La speranza non come utopia, ma sprone per vincere l’apatia

Essa si alimenta con la creatività dell’intelligenza politica e con la purezza della passione civica. È tale consapevolezza che apre alla speranza, la quale è né il fatalismo di chi si affida alla sorte, né l’atteggiamento misoneista di chi rinuncia a lottare. È la speranza che sprona all’azione e all’intraprendenza, perché colui che è capace di sperare è anche colui che è capace di agire per vincere la paralizzante apatia dell’esistente.

Leggi la 1° parte dell’intervista
Leggi la 2° parte dell’intervista

2 risposte a "Stefano Zamagni (3): vaccini, sviluppo umano integrale e speranza"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...