Prendetevi una pausa, tirate il fiato

Vogliamo seguire il suggerimento di Rebecca Muller, giornalista che collabora al Thrive Global, che ha scritto un articoletto su come gestire lo stress durante la pandemia. Non svela grandi segreti, si limita a suggerire di fare ogni tanto qualche pausa. In altre parole, tirare un po’ il fiato. D’altra parte, fare un lungo respiro fa bene, serve a “liberarsi” da una sensazione connessa al disagio, anche solo psicosomatico, che proviamo, per la “costrizione” nella quale ci ha fatto finire la pandemia.

Rebecca segnala che su 8.000 americani intervistati sul tema della pandemia ben l’82% ha ammesso che l’impatto negativo sul loro stato di salute psichico è stato più alto di qualsiasi altro avvenimento. Che fare allora quando si sente che i livelli di stress stanno aumentando? Ascoltare il cervello che ci dice che abbiamo bisogno di una pausa.

Allora prendiamoci questa pausa. Magari più di una durante la giornata, facendo qualcosa di diverso che “resetti” il nostro cervello, ci dia energia e ci faccia sentire meglio.

Non esiste un modo “giusto” per prendersi una pausa. L’importante è lasciare riposare la mente anche pochi minuti, per potersi ricaricare. Se si può uscire all’aperto, facciamolo. L’aria fresca fa bene, soprattutto se ci si può immergere nella natura, un parco, un giardino. Ma anche il sole è importante. La vitamina D che ci fornisce è fondamentale per la salute del nostro sistema immunitario e per il benessere mentale in genere.

Uova, salmone, sardine, funghi, latte: cibi che contengono naturalmente la vitamina D

Uno studio pubblicato da Scientific Reports conferma che le persone quando prendono una pausa in mezzo alla natura sono più felici e meno stressate e riprendono a lavorare con più lena. Se non si può uscire, rilassiamoci guardando delle immagini di paesaggi naturali, boschi, mare, cascate, montagne. O tiriamo fuori dal cassetto le foto di qualche viaggio che abbiamo fatto e che ci fa tornare alla mente momenti di spensieratezza e allegria. E non dimentichiamoci che la natura, anche solo osservando una piccola pianticella che abbiamo sulla nostra scrivania, può aiutare il rilassamento.

Premiatevi, appena potete, con una pausa, a condizione che ciò non intralci il lavoro. Ad esempio, appena conclusa una telefonata, prima di riprendere la vostra attività, fate un bel respiro profondo e prendetevi qualche minuto per fare esercizi di stretching o per camminare nella stanza. Il movimento fa sempre bene.

Evitate di guardare le ultime notizie sul vostro computer. Fatelo una sola volta, magari durante la fine della giornata, senza però esagerare. Troppe notizie – che in genere non sono mai buone – non fanno dormire sonni tranquilli. Stessa cosa vale per la tivù.

Allora, forza fate un bel respiro!

Una risposta a "Prendetevi una pausa, tirate il fiato"

  1. amleta dicembre 30, 2020 / 1:58 am

    Io consoglio il nuoto. Scaroca tantissimo. Aiuta la respirazione. Toglie ogni stress. Insomma è la miapassione. Stili consigliati: libero e delfino ☺🏊‍♀️

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...