Introversi: avere il tempo di ricaricare le “batterie sociali”

Chi ha la responsabilità di guidare i propri collaboratori (che noi definiamo per brevità leader) deve essere sempre disposto e pronto a parlare con loro. Questo è un dato di fatto. Purtroppo, se chi ha questo compito è un introverso la cosa può risultare più difficile perché da parte di quest’ultimo c’è maggiore riluttanza a esprimersi.

Queste persone, infatti, sanno ascoltare e si prendono più tempo per elaborare le informazioni che raccolgono, prima di parlare. Le loro “batterie sociali” impiegano un po’ più di tempo per ricaricarsi. Questo atteggiamento non rappresenta un ostacolo. Al contrario, può essere una delle caratteristiche in grado di essere sfruttate e utilizzate a loro vantaggio. Ma bisogna esserne consapevoli.

Gli introversi possono essere buoni leader?

A questo punto, ci si pone la fatidica domanda: “Gli introversi possono essere buoni leader?” La risposta positiva ci viene dalla ricerca rivoluzionaria di Adam Grant, professore di management alla Wharton, di cui abbiamo parlato spesso nel nostro blog. Egli sostiene che i leader introversi a volte ottengono risultati migliori rispetto agli estroversi.

Infatti, è più probabile che gli introversi consentano ai propri collaboratori di talento di sviluppare molto più liberamente le proprie idee, piuttosto che cercare di frenarli o peggio di appropriarsi dei loro risultati. Oltretutto, i leader introversi tendono ad essere motivati ​​non dall’ego o dal desiderio di essere sempre al centro dell’attenzione, ma dalla dedizione nei confronti di un obiettivo più grande di loro, che riguarda il futuro in generale e l’azienda stessa in particolare.

Gli introversi: sono più creativi

Un’interessante ricerca degli psicologi Mihaly Csikszentmihalyi e Gregory Feist è arrivata a stabilire che le persone più creative in molti campi sono solitamente introverse. Ciò è probabilmente dovuto al fatto che gli introversi si sentono a loro agio nel trascorrere del tempo da soli e la solitudine è un ingrediente cruciale (e purtroppo, spesso, sottovalutato) per la creatività.

David Sloan Wilson

Ma, secondo il biologo evoluzionista David Sloan Wilson, anche nel mondo animale, a partire dai moscerini della frutta, esistono due tipi di comportamenti che possiamo assimilare all’introversione e all’estroversione che ritroviamo anche negli esseri umani. Nel caso degli animali, si tratta di due strategie di sopravvivenza molto diverse tra loro. Gli animali “introversi” restano in disparte e sopravvivono, evitando i predatori quando entrano in azione, gli animali “estroversi” vagano ed esplorano l’ambiente circostante e sono utili nella ricerca di cibo.

Gli introversi non sono persone asociali, ma diversamente sociali

Gli introversi spesso passano per persone “asociali” ma questo è uno dei più grandi malintesi sull’introversione. Gli introversi amano la loro famiglia, si circondano di amici (magari ben selezionati) ma amano anche la solitudine. Di solito, hanno anche altre caratteristiche tipiche: pensano prima di parlare, non amano i conflitti, si concentrano con maggiore facilità e hanno una vita interiore piuttosto ricca che li soddisfa tanto che raramente si annoiano o si sentono soli.

La scrittrice Susan Cain, dalle cui considerazioni siamo partiti per affrontare questo tema, rivaluta anche un animale che in genere viene criticato per la sua lentezza e pavidità, cioè la lumaca. In ogni circostanza, ci viene suggerito di “uscire dal nostro guscio”. Bisogna però pensare che il guscio non è solo protezione e isolamento dagli altri. E’ capacità di valorizzare le proprie conoscenze e abilità ed è giusto che ognuno se le porti dietro dovunque vada…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...