Leadership umile. Esiste o è un ossimoro?

Edgar H. e Peter A. Schein

Per Edgar H. e Peter A. Schein esiste. Eccome. Per chi volesse approfondire il tema che si riallaccia anche al precedente nostro articolo, può leggere il libro edito da GueriniNext “L’arte di creare fiducia”.

Come definiscono in sostanza la leadership umile i due autori? Anzitutto, essa si basa su un rapporto più personale con i propri collaboratori. Il che vuol dire essere consapevoli della presenza totale dell’altro, creare una relazione nella quale si lavora insieme e si dipende l’uno dall’altro. Non ci si deve vedere solo come colleghi, collaboratori e compagni di squadra ma come persone. E quando ci si riconosce come persone in modo consapevole si sviluppa anche apertura e fiducia reciproca.

A questo punto, la leadership umile si manifesta permettendo a chiunque possegga informazioni o competenze di esprimersi e migliorare qualunque sia il compito del gruppo.

Questa apertura favorisce un atteggiamento aperto all’apprendimento, un’attitudine alla cooperazione e un’abilità nelle dinamiche personali e di gruppo.

Un gruppo efficiente, guidato da una leadership umile, alle prese con compiti complessi in un ambiente volatile dovrà sviluppare atteggiamenti mentali, attitudini e abilità altrettanto complesse in ognuno dei suoi membri.

La leadership umile perciò è sia un fenomeno di gruppo sia un fenomeno individuale.

Abbastanza vicino a queste idee, potrete trovare il Servant Leadership Institute.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...