La disuguaglianza: è giusto che ci sia o va combattuta?

L’economista Ludwig von Mises

Crediamo che alla fine sia questa la domanda fondamentale che si deve porre alla gente perché la sua risposta è tutt’altro che scontata. Molti pensano che sia giusto che esista perché è intrinseca al carattere dell’uomo. Altri la pensano diversamente. Cominciamo da chi crede che la disuguaglianza abbia una sua ragion d’essere.

Continua a leggere

Esiste anche il marketing antropologico: cos’è e come funziona

mirna-pacchetti
Mirna Pacchetti

Rivolgiamo a Mirna Pacchetti, consulente e docente di marketing, e una tra le fondatrici del marketing antropologico, alcune domande per approfondire un tema quanto mai delicato. Se le scienze umanistiche come l’antropologia entrano nel marketing, la cosa può essere valutata in modo positivo. Occorre però capire come si possano conciliare ambiti di ricerca che a prima vista possono apparire contrastanti.

Continua a leggere

Basta con gli yes man. Impariamo a dire di no!

dire-noSegnaliamo un corso Adico – via Cornalia 19, Milano – che si svolgerà sabato 21 gennaio – dalle 10,30 alle 16,30 – tenuto da Mirna Pacchetti, intitolato: “Impariamo a dire di no!”. Il corso è dedicato a chi vuole cambiare registro sia nella carriera che in ambito famigliare. Di fronte a persone o situazioni che tolgono l’energia e demotivano, questa parolina (“no”), pronunciata nel modo giusto e al momento giusto, può risultare efficacissima. Ma il corso, molto articolato, prevede anche altri interessanti approfondimenti che riguardano il nostro rapporto con gli altri, la capacità di porre domande, e la bellezza di scoprire i momenti nei quali, invece, è importante saper dire “sì”.

Continua a leggere

Mc Donald’s nacque dall’idea di un pensionato “big dreamer”

kroc
Ray Kroc, fondatore della catena di fast food McDonald’s

Parlare di McDonald’s significa parlare di una realtà contraddittoria, amata e odiata al tempo stesso. Significa parlare di alimentazione fast food, di consumismo di massa, ma anche di uno dei più importanti simboli dell’America e del fenomeno della globalizzazione, visto che i suoi locali si possono trovare in tutto il mondo.

Continua a leggere