Se la leadership diventa “improvvisativa”

Fred Cook

Per capire quanto sia importante affrontare i rischi con consapevolezza e intelligenza e insegnare ai giovani questo atteggiamento, segnaliamo che presso l’USC Annenberg da qualche tempo si svolge un corso di “Improvisational Leadership” che ha lo scopo di incoraggiare gli studenti a uscire dalle loro zone di confort, esplorare nuovi ambiti e avere esperienze diverse. Anche perché diventare più coraggiosi significa anche diventare più creativi e la creatività si impara facendo.

Continua a leggere

Annunci

Otto Scharmer, professore al MIT, per la prima volta in Italia

Otto Scharmer,  presenterà martedì allo Spazio Mil a Milano, la sua Teoria U, un processo di trasformazione per cambiare se stessi e il mondo che ci circonda. Il libro in Italia è pubblicato da Guerini Next Editore.

Continua a leggere

Il futuro è donna. Se vince “l’archetipo” femminile

Se vogliamo cambiare il mondo – in meglio – secondo Salim Ismail, dobbiamo modificare la nostra mentalità istituzionale dall’”Archetipo maschile”, competitivo, portato ad assumersi rischi, propenso al controllo, in grado di gestire la scarsità e abile nel ricercare, e nel distruggere all’”Archetipo femminile”, flessibile, aperto e disponibile, partecipativo, educativo, cooperativo, in grado di gestire l’abbondanza non per accumularla e difenderla ma per distribuirla.

Continua a leggere

Josè D’Alessandro, portare lo spirito imprenditoriale tra i collaboratori dell’azienda

Josè D’Alessandro

Abbiamo rivolto alcune domande al prof. Josè d’Alessandro, della Luiss Business School, che domani terrà a Milano un corso sul tema dell’Intrapreneurship, organizzato da ADICO presso il Grand Hotel Doria, di via Doria 22 a Milano, dalle ore 9,30 alle ore 15.

Continua a leggere

E’ necessario cambiare gli archetipi: da quello maschile a quello femminile

Salim Ismail

Fondamentalmente, la nostra civiltà sta collassando“, secondo Salim Ismail. Detta così non è una bella notizia. Ma crediamo valga la pena approfondire le idee di questo studioso, fondatore della Singularity University, imprenditore di diverse aziende, tra le quali Exo Works, e autore del libro “Exponential Organizations”, anche perché alla fine lui dice di essere ottimista.

Continua a leggere

Le donne e l’Intelligenza Emotiva

Vari studi hanno dimostrato che le donne hanno un vantaggio rispetto agli uomini per quanto riguarda l’Intelligenza Emotiva. Non solo perché ottengono risultati decisamente più alti nei test generali ma anche perché prevalgono anche in quelli specifici. Insomma, le donne superano gli uomini quando si tratta di capire, esprimere e gestire le emozioni.

Continua a leggere

Il futuro del lavoro: dopo l’Intelligenza Artificiale arriverà quella Emotiva?

Le macchine ci toglieranno il lavoro? E’ la paura che hanno un po’ tutti. Ma, forse, c’è qualche speranza. Il professor Ed Hess, che insegna economia all’Università della Virginia, dice una cosa abbastanza ovvia che ci sentiamo di condividere: “Gli esseri umani troveranno un lavoro che li soddisfa se sapranno fare cose che le macchine non sanno fare bene, come usare il pensiero a un livello superiore, cioè critico, innovativo, immaginativo.”

Continua a leggere