La disinformazione corre sul web

L’Oxford Internet Institute ha in corso ormai da tre anni un progetto (The Computational Propaganda Project o COMPROP) che ha lo scopo di verificare come si stia sviluppando la manipolazione dell’opinione pubblica, attraverso i social media, da parte di governi, partiti politici e istituzioni.

Continua a leggere

Bufalopoli: luogo frequentatissimo

Bufala

Insieme a chi realizza notizie false in malafede (giornalismo manipolativo) c’è chi le diffonde per prendersi gioco degli altri o diventa tramite inconsapevole di informazioni non verificate, le famose bufale. Termine più adatto non poteva essere usato: significa prendere la gente per il naso come si fa con i bufali che vengono condotti dove vuole il padrone prendendoli per l’anello che hanno infilato nel naso.

Continua a leggere