Holacracy. Come superare la gerarchia

Il magazine “HR On Line”, edito dall’AIDP, l’Associazione Italiana Dirigenti del Personale, ha pubblicato l’articolo che segue che ho realizzato, recensendo il libro di Brian J. Robertson sull’Holacracy.

Continua a leggere

Annunci

I tre principi della motivazione. E non c’è il denaro!

Riportiamo un articolo apparso su “DM&C”, la rivista diretta da Ugo Canonici, che si sofferma ancora sul tema delicato della motivazione dei collaboratori in azienda.

Potete leggere l’articolo direttamente online cliccando qui.

Big Data: petrolio da sfruttare o bene comune?

Che cosa sono i Big Data? Il termine è da tempo in uso nell’ambito digitale ma non vi è una definizione condivisa, se non quella generalista di una grande disponibilità di dati. Qualcuno, come Cosimo Accoto, che lavora al Mit di Boston, per sintetizzare sostiene che i Big Data sono caratterizzati da “3 V” e cioè volume, velocità, varietà.

Continua a leggere

Mettere al centro le persone, per rilanciare le aziende

Negli ultimi anni nell’organizzazione delle imprese la logica gerarchica tradizionale sta subendo duri colpi. Controlli continui, regole, iter burocratici farraginosi sono diventati sempre più inconciliabili con l’idea di riconoscere alle persone che lavorano nelle aziende fiducia e rispetto, con l’intento di favorire in ognuno il proprio senso di responsabilità, autonomia, spirito collaborativo.

Continua a leggere

Collaboratori in crisi? Per saperlo, applicate il modello SCARF

A un certo punto della loro esperienza nell’ambito di una azienda, può succedere che i collaboratori vadano in crisi. Escludiamo dalle cause i fattori personali e vediamo che cosa può provocare un loro ridotto rendimento nelle prestazioni o quello che Isaac Getz chiama con una sorta di gioco di parole un «non impegno attivo».

Continua a leggere

Le nove regole di comportamento del leader di servizio

Art Barter ha fondato il “Servant Leader Institute” allo scopo di sfidare un certo modo convenzionale di intendere la leadership e per proporre un sistema più intelligente di guidare, indirizzare e influenzare le persone che sia in grado di fare la differenza per favorire cambiamenti e miglioramenti importanti nell’ambito dei rapporti di potere a tutti i livelli.

Continua a leggere

Le e-mail sgarbate fanno male: siate gentili quando le scrivete!

Certe volte pensiamo che le mail negative, scortesi o, peggio, insolenti possono avere meno effetto sul destinatario di una sfuriata vis a vis. E, invece, è vero il contrario: Scripta manent, dicevano i Latini, e anche se il supporto su cui queste parole vengono veicolate è virtuale, il loro peso specifico resta piuttosto elevato e provoca reazioni davvero inaspettate.

Continua a leggere