La leadership in Svezia ha successo perché è “lagom”

In Svezia abitano poco più di 10 milioni di persone, eppure è un Paese che vanta un grande numero di aziende di successo come Volvo, Scania ed Electrolux, e giganti del retail come Ikea e H & M, per non parlare di imprese tecnologiche innovative come Skype, Spotify e King.

Continua a leggere

Annunci

Se la leadership diventa “improvvisativa”

Fred Cook

Per capire quanto sia importante affrontare i rischi con consapevolezza e intelligenza e insegnare ai giovani questo atteggiamento, segnaliamo che presso l’USC Annenberg da qualche tempo si svolge un corso di “Improvisational Leadership” che ha lo scopo di incoraggiare gli studenti a uscire dalle loro zone di confort, esplorare nuovi ambiti e avere esperienze diverse. Anche perché diventare più coraggiosi significa anche diventare più creativi e la creatività si impara facendo.

Continua a leggere

La creatività nasce da un team che sa stare al “gioco”

In azienda, si parla sempre più spesso di creatività e di creativi. Mai come in questi tempi sembra indispensabile poter fare affidamento su collaboratori che portino in azienda idee nuove, che sappiano proporre soluzioni anche fuori dagli schemi. E questo succede quasi in ogni settore delle attività umane anche in quelle per così dire più conservatrici, ad esempio la politica.

Continua a leggere

II: Intuitive Intelligence. Perché è importante e perché va usata con cautela.

Da un po’ di tempo, complice anche la rapidissima trasformazione digitale e l’implementazione dell’euristica, si fa sempre più forte la tendenza a considerare l’intuizione come la chiave di volta per favorire un processo decisionale rapido, efficace e di successo.

Continua a leggere

SWOT analisi applicata alla formazione e altri modelli

Tutti conoscono la SWOT Analysis come strumento strategico che aiuta a identificare i punti di forza e quelli di debolezza in molteplici situazioni e a ogni livello, nell’ambito aziendale, nelle strategie di business, nel marketing, ma anche nelle attività dei singoli collaboratori, come punto di partenza per raccolta di informazioni, discussioni, approfondimenti e sostegno a eventuali pianificazioni aziendali o personali.

Continua a leggere

Il pensiero creativo in tre step

E’ uscito un interessante libro di Anthony Brandt e David Eagleman intitolato “The Runaway Species” (in Italia in corso di traduzione per Codice Edizioni) che cerca di spiegare quali siano le origini del pensiero creativo, facendole risalire a comportamenti mentali primigeni.

Continua a leggere