Global Inclusion: nessuno escluso! Per contare tutti bisogna conta… minare

Ecco alcune considerazioni, tratte dal sito “HR on Line”, diretto da Paolo Iacci*, che vanno lette, approfondite e condivise il più possibile perché colgono in pieno aspetti fondamentali del cambiamento della società. Un cambiamento ormai irrinunciabile.

Continua a leggere

DI&T: differenza, inclusione e tolleranza in azienda

DI&T: questa sigla negli USA significa diversità, inclusione e tolleranza. Nelle aziende americane esistono programmi che riguardano in particolare le minoranze, per così dire, conclamate, e cioè razza, religione. Di fronte a queste iniziative, qualcuno potrebbe essere portato a credere che il problema non lo riguardi da vicino, non ritenendo di far parte di alcuna minoranza.

Continua a leggere

La leadership in Svezia ha successo perché è “lagom”

In Svezia abitano poco più di 10 milioni di persone, eppure è un Paese che vanta un grande numero di aziende di successo come Volvo, Scania ed Electrolux, e giganti del retail come Ikea e H & M, per non parlare di imprese tecnologiche innovative come Skype, Spotify e King.

Continua a leggere

Le imprese che sanno essere inclusive hanno più successo

imprese-inclusiveQuanto conta la diversità tra coloro che guidano un’azienda? Molto di più di quanto si possa pensare. Lo sta a dimostrare una ricerca effettuata lo scorso anno da McKinsey che ha rilevato come le aziende guidate da persone con una maggiore diversità etnica, razziale e di sesso abbiano maggiori probabilità di ottenere rendimenti finanziari superiori rispetto a quelle dove la diversità tra i leader è meno spiccata.

Continua a leggere