Il lavoro come lo vede Kahlil Gibran ne “Il Profeta”

“Il lavoro è amore rivelato.
E se non riuscite a lavorare con amore, ma solo di malavoglia, è meglio che abbandoniate il lavoro…
Poiché se cuocete il pane senza partecipazione, cuocete un pane amaro che soddisfa solo a metà la fame dell’uomo.
E se pigiate l’uva di mala voglia il vostro essere restio trasformerà il vino in veleno.”

Continua a leggere