Liberalismo e società neoliberali

Il giurista francese Antoine Garapon rileva molto lucidamente l’abbaglio di chi si oppone al presunto totalitarismo delle società odierne neoliberali: «Il neoliberalismo trasforma il diritto privato nella propria costituzione; e fa del potere giudiziario una forma di governo.

Il totalitarismo schiaccia l’individuo? Il neoliberalismo magnifica la libertà e responsabilizza l’individuo, talvolta fino all’eccesso. Il totalitarismo si basava su una burocrazia statuale irresponsabile e improduttiva? Il neoliberalismo la riduce sempre al minimo. Il totalitarismo è nostalgico dell’unità? Il neoliberalismo spinge la divisione al suo parossismo, atomizzando il mondo in altrettante individualità.

Tutte le critiche relative al totalitarismo – la persona contro il sistema, il diritto contro l’arbitrio, i lumi della scienza contro l’oscurantismo della religione – non soltanto non colgono nel segno se riferite al neoliberalismo, ma militano piuttosto in favore di quest’ultimo. Esso si presenta infatti dalla parte della scienza, dell’individuo, del diritto, della libertà».

(da: Antoine Garapon, Lo Stato minimo. Il neoliberalismo e la giustizia, Raffaello Cortina, Milano 2012, p. 160)

L’illusione di conoscere come funziona il cervello

CervelloLe neuroscienze negli ultimi tempi hanno avuto un incredibile successo. L’illusione che ci danno le scoperte che via via vengono rese pubbliche è che possiamo davvero conoscere il funzionamento del nostro cervello. Naturalmente, non è così. Possiamo capire certi meccanismi che portano a valutazioni o giudizi errati (le bias di cui abbiamo spesso parlato) ma più ci addentriamo in questo ambito più scopriamo che non abbiamo un controllo effettivo, consapevole e razionale delle nostre decisioni e azioni.

Continua a leggere