Attenti al recentismo. Gli effetti deleteri sul ricordo

Cos’è il recentismo? E’ la tendenza a ricordare meglio le informazioni più recenti rispetto a quelle di più vecchia data. E’ quello che si chiama anche “effetto della posizione seriale”, scoperto dallo psicologo Hermann Ebbinghaus.

Continua a leggere

Come colleghiamo i ricordi. Il Paradosso Baker-baker

Il professore di fisica di Harvard John Edward Huth sostiene che l’uso ormai pervasivo di Internet può avere un effetto non solo sulla nostra memoria ma anche sul significato di quello che pensiamo. Ha spiegato che fare eccessivo affidamento sulla tecnologia ha la tendenza a incoraggiarci a isolare le informazioni senza inserirle in uno schema cognitivo più ampio.

Continua a leggere

Perché rinunciamo ad usare la memoria?

Il nostro cervello si è evoluto per essere efficiente con i ricordi e non per ricordare tutto quello che viviamo. Altrimenti finiremmo per impazzire. Archiviamo parti importanti di eventi, cose di cui potremmo aver bisogno o fatti più importanti di altri. Tutto ciò che non è importante scompare, non viene memorizzato. Durante la notte la corteccia se ne libera, rimuovendo tutto ciò che non è etichettato per essere conservato.

Continua a leggere

Aziende in crisi per il Covid-19. Qualche consiglio

Una crisi globale delle proporzioni del Coronavirus ha in dubbiamente effetti pesanti sulle imprese e, di conseguenza, su chi le deve gestire e sugli stessi collaboratori. C’è qualche suggerimento utile per far fronte a questa delicata situazione ed evitare di perdere il controllo delle proprie azioni e decisioni?

Continua a leggere