Insegnare la “vera” leadership

Nel nostro girovagare per il web, ci siamo imbattuti in un sito molto interessante che vi invitiamo a visitare. Si chiama Enabling Leadership e appartiene a una Fondazione che parla di leadership in relazione ai giovani, o meglio ai bambini.

Sembra una contraddizione, ma non lo è.

Se vogliamo cambiare il mondo, bisogna cominciare dai più piccoli. L’educazione può contribuire allo sviluppo umano, migliorando la salute, riducendo la povertà e la mortalità infantile.

Per farlo, bisogna cercare di trasmettere ai giovani, attraverso programmi innovativi e creativi, qualità di leadership. Perché il leader non è tanto colui che comanda o guida le persone, ma chi sa fare le “scelte giuste”, chi si assume le responsabilità di migliorare il proprio futuro e quello della comunità in cui vive, chi sa incarnare il ruolo di cittadino globale.

Ma ecco alcuni stralci che chiariscono meglio i progetti di questa fondazione.

Abbiamo deciso di vivere insieme perché stiamo meglio insieme piuttosto che da soli: in questo modo possiamo aiutarci l’un l’altro e creare un futuro migliore. Questa semplice equazione presuppone che ognuno si prenda la sua responsabilità e si fidi degli altri. Chiamiamo questa unità di intenti, forza di carattere e forza della comunità.

Oggi affrontiamo un’immensa crisi di carattere e comunità.

In una spirale viziosa e di decadenza, quando osserviamo gli altri che ignorano questi principi basilari e assistiamo alla lenta ma sicura erosione dell’armonia sociale, anche noi ci comportiamo in modo tale da peggiorare la situazione.

Purtroppo, la maggior parte dei sistemi scolastici non riesce a coltivare e trasmettere principi di valore e qualità.

“Successo” è sinonimo di potere o ricchezza e “Leader” sono in genere politici, celebrità o dirigenti, molti dei quali sono probabilmente dei modelli di ruolo molto scadenti per il mondo.

Per questo motivo è, innanzitutto, essenziale definire “leadership” in termini di valori, principi, comportamenti, scelte e azioni. Dobbiamo definire i “leader” le persone che si assumono la responsabilità del proprio futuro individuale e collettivo.

Ora, più che mai, i giovani devono essere dotati di valori, principi e capacità che consentano loro di riconoscere che viviamo in un mondo condiviso e che possiamo superare la vasta gamma di sfide globali che dobbiamo affrontare oggi solo se impariamo a collaborare, a pensare creativamente e compiamo le scelte giuste, ispirandoci a un’azione positiva.

Ogni giovane può e deve essere un leader – un modello di comportamento, un cittadino globale e un contributore positivo. E’ fondamentale che ogni individuo sia questo tipo di leader e non soltanto una piccola élite di persone”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...