Superare il neo liberismo. Qualcuno ci crede

Segnaliamo un nuovo libro edito da OpenDemocracy che si intitola “New Thinking for the British Economy“, che critica le idee e le scelte economiche che hanno caratterizzato il neo liberismo in Gran Bretagna e mette a nudo le debolezze di questa politica che ha provocato le conseguenze che conosciamo tutti: aumento della povertà, disuguaglianza, fragilità finanziaria, degrado ambientale; fenomeni presenti anche in altri Paesi europei.

Continua a leggere

Annunci

La disuguaglianza: Tony Atkinson e le sue proposte per contrastarla

L’economista britannico Sir Anthony B. Atkinson

E’ morto all’inizio di quest’anno un economista che nella sua vita ha cercato di capire in che modo possa essere misurata, analizzata e contrastata la povertà e la disuguaglianza, Tony Atkinson. Ha insegnato nelle università di Londra, Essex, Cambridge ed Oxford e alla London School of Economy ed è stato direttore del Journal of Public Economics, oltre a presidente di diverse Accademie. Ha scritto molto su questa tematica: tra i suoi libri più significativi “Public Economics in Action” e “Disuguaglianza. Cosa si può fare?”.

Continua a leggere

La disuguaglianza: è giusto che ci sia o va combattuta?

L’economista Ludwig von Mises

Crediamo che alla fine sia questa la domanda fondamentale che si deve porre alla gente perché la sua risposta è tutt’altro che scontata. Molti pensano che sia giusto che esista perché è intrinseca al carattere dell’uomo. Altri la pensano diversamente. Cominciamo da chi crede che la disuguaglianza abbia una sua ragion d’essere.

Continua a leggere