Non c’è bisogno del permesso per diventare un “servant-leader”

La leadership di servizio non ha, almeno nel nostro Paese, un grande seguito. Affiancare la parola leader alla parola servizio appare ai più un ossimoro, una contraddizione in termini. Anni di cultura “verticistica” hanno portato a credere che il leader debba sempre spostare in alto la propria soglia di responsabilità, avvalendosi di strumenti di personalizzazione e protagonismo. Non farlo, significherebbe per queste persone abdicare alla loro stessa qualifica professionale.

Continua a leggere

Annunci

Il manager che vale lo si vede nel momento dell’incertezza

Mann Tracht, Und Gott Lacht” è un vecchio adagio yiddish che significa “L’uomo progetta e Dio ride“. In italiano diciamo anche: “L’uomo propone e Dio dispone” per significare che anche se pianifichiamo attentamente il nostro futuro non siamo sicuri che i nostri obiettivi possano essere raggiunti né che lo siano nel modo in cui li abbiamo pensati. Anche nel lavoro, i nostri piani, per quanto studiati nei minimi particolari, possono essere stravolti da cambiamenti inattesi, negativi ma anche positivi.

Continua a leggere

Leadership collettiva o distribuita

Stralciamo da un articolo apparso sul blog di Pasquale Troianello, una interessante sollecitazione sul tema della leadership

Il Leader 4.0 dovrà sviluppare e equipaggiare come leader i suoi collaboratori e altre persone dell’organizzazione, guidandoli in una posizione in cui essi apprendono, si sviluppano e operano da soli (Trasformare l’organizzazione).

Continua a leggere

Come cambia la leadership: il self-management

Stiamo assistendo a un profondo cambiamento del concetto di leadership in relazione all’evoluzione lenta ma graduale delle organizzazioni. Si tratta di un processo che è ancora all’inizio ma che comincia a trovare applicazioni pratiche, al di là delle semplici ipotesi teoriche.

Continua a leggere

Sei leader? Fai il test per sapere quanto sei curioso

Nel precedente articolo abbiamo parlato della curiosità e della sua utilità anche per i leader. Per vedere se siete dotati di questa caratteristica, vi invitiamo a rispondere ad alcune domande– è quasi banale sottolinearlo – con la massima attenzione e sincerità.

Continua a leggere

Riflettendo sul significato di organizzazione

Georg Simmel

Oggi sembra ancora prevalente l’idea di un’organizzazione vista come una serie complessa di procedure, regole, organi che funzionano in quanto condivisi da imprenditori, manager, collaboratori, secondo un modello di razionalità che si basa sul conformismo per garantire il funzionamento più efficace di un’azienda.

Continua a leggere