La democrazia oltre la demagogia e la propaganda

La democrazia è una forma di gestione dello Stato che è stata inventata dagli Ateniesi. Ma a quella democrazia non partecipavano tutti. Erano esclusi, come sappiamo, donne e schiavi. La Dichiarazione di indipendenza americana che sanciva pomposamente che “tutti gli uomini sono creati uguali” non valeva né per le donne, né per gli africani tratti in schiavitù, né per le popolazioni indigene.

E anche nella Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino in Francia, all’epoca della rivoluzione, ci si era dimenticati delle donne.

Oggi, parliamo di democrazia in Occidente. Ce ne vantiamo ma siamo ancora molto lontani dal riuscire a mantenere la promessa che la democrazia possa garantire a tutti i cittadini di avere pari diritti.

Tra le minacce più pericolose per la democrazia c’è, come abbiamo spesso sottolineato, la concentrazione della ricchezza. Vorremmo qui ricordare un principio che Rousseau aveva ben stigmatizzato: “che nessun cittadino sia tanto agiato da poterne comprare un altro e nessuno sia così povero da essere costretto a vendersi”.

Con il denaro i ricchi riescono a influenzare la politica, impongono il loro volere alle istituzioni democratiche, appoggiano leggi che favoriscono i loro interessi, evitano di pagare le tasse.

Oggi, però, dobbiamo anche guardarci dalla minaccia delle tecnologie digitali che con il controllo delle informazioni, ma anche delle stesse opinioni dei cittadini, impedisce a questi ultimi di essere liberi di esercitare una vigilanza adeguata.

I social media amplificano la polarizzazione politica (vedasi la guerra in corso) diffondendo disinformazione e fake news.

Cosa servirebbe allora? Bisognerebbe che il potere potesse tornare sul serio nelle mani dei cittadini. Che i cittadini smettessero di cadere nell’inganno dell’individualismo, montato ad arte da questa società, e tornassero ad usare il loro potere collettivo per tutelare e migliorare le istituzioni in modo da garantire condivisione e responsabilizzazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...